Quante storie può avere una sola torre? Più di quelle che ci possiamo immaginare...
La torre in questione è oggi la seconda per altezza nella bella città di Bologna e dentro alle sue 4 mura alte 61m ci sono storie di Curia, Schiavitù, Giudici e Galeotti, italiani e non;

Le sua specialità sono: una corona che le cinge il capo, una terrazza con vista mondo e la possibilità di essere affittata come Bed&Breakfast.

I posti come la Torre Prendiparte sono qualcosa di più che solo bellezza, questi posti sono testimoni di vicende passate che magicamente arrivano fino a noi e di cui ancora senti le storie, quelle più belle le sentirai in un linguaggio che personalmente proporrei come patrimonio Unesco: il Dialetto.

Come partecipante in persona di un evento della torre, infatti, ho avuto l'onore di ascoltare e scoprire quante parole fanno ancora parte della lingua odierna o di come altre, che crediamo straniere, sono invece più che italiane;
Nel ricordare che Bologna vede la nascita della prima Università ed è quindi simbolo di conoscenza e curiosità per il sapere, giusto è ricordare anche come la strada e la vita siano due ottimi insegnati, questo lo si deduce dai disegni molto improvvisati all'interno delle stanze della Torre e ci dimostra che la curiosità è sempre appartenuta a tutti, brave persone e meno brave.

C'è un'altra cosa che però ci viene molto bene dopo raccontare storie, fare le Tagliatelle!
Questa è un'altra magia che le sapienti mani di Rasdore creano ogni volta che si vuole dimostrare come una cosa semplice ti cambi la giornata.

Una cosa è certa, guardare il mondo dall'alto è un'esperienza unica e farlo da una torre del 1154 è ancora più unico.