San Michele in Bosco

Dal sagrato della Chiesa di San Michele in Bosco si può godere di uno dei panorami più belli della città. Di fronte alla bella facciata rinascimentale della chiesa, opera di Biagio Rossetti, il visitatore può infatti ammirare il paesaggio disseminato dalle varie torri medievali di Bologna: ben evidente la torre degli Asinelli. Si scorgono anche il retro della Basilica di San Petronio e la cupola di Santa Maria della Vita. Questo vero e proprio balcone della città è facilmente raggiungibile con l’autobus numero 20, fermata Rizzoli. 

Santuario della Beata Vergine di San Luca

Collegata alla città tramite un portico ininterrotto  di quasi 3.8 km, la Basilica di San Luca è uno dei luoghi più amati dai bolognesi. Il più lungo portico del mondo collega il centro storico, quartiere Saragozza, alla sommità del colle della Guardia (300 m slm). Nella salita al Santuario, si notano la monumentale Certosa e lo stadio Renato Dall’Ara. Una volta giunti in fondo al percorso, si può godere di un panorama boschivo e collinare. per chi lo volesse c’è anche la possibilità di salire sulla cupola per poter ammirare le cime degli Appennini emiliani e, nelle giornate più serene, anche le Alpi.

Campanile della Cattedrale San Pietro

La  Cattedrale Metropolitana di San Pietro, in via Indipendenza 9, offre ai visitatori la possibilità di salire in cima al campanile il sabato pomeriggio. Questo, con un’altezza di 70 metri, da la possibilità di godere della vista sul centro storico dove sono ben riconoscibili le torri Azzoguidi, Prendiparte e ovviamente la torre degli Asinelli.

Torre degli Asinelli

Simbolo della città, la torre degli Asinelli con i suoi 97 metri di altezza rappresenta il luogo perfetto per avere un bellissimo panorama della città di Bologna. La fatica di salire i 498 gradini sarà ben ricompensata dalla vista sulla distesa di tetti rossi della città, il Santuario di San Luca e il profilo dei colli attorno a Bologna.